Skip to main content

Conoscere il microbiota per conoscere sé stessi

La Giornata Mondiale del Microbiota, un’occasione per fare il punto sullo stato della ricerca

Il 27 giugno di ogni anno si celebra la Giornata Mondiale del Microbioma, evento dedicato alla sensibilizzazione e alla diffusione della conoscenza sul microbioma umano. L’iniziativa è nata nel 2019 per impulso di APC Microbiome Ireland, istituto di ricerca presso l’irlandese University College Cork, e rappresenta un’occasione importante per i professionisti della salute, per il pubblico generale e per Named Group in particolare.

Dal 2021, infatti, è entrata a far parte di Named Group l’azienda Wellmicro, pioniera nel campo dell’analisi genetica del microbiota umano, animale e ambientale. Fondata nel 2015 come spin-off dell’Università di Bologna, Wellmicro utilizza tecnologie avanzate di Next Generation Sequencing (NGS) per studiare la composizione del microbiota con una precisione e una completezza che fanno dell’azienda un importante punto di riferimento in Italia.

Per il 2024, il tema scelto dalla Giornata Mondiale del Microbioma è Nutri i tuoi microbi. L’effetto della dieta sul tuo microbioma intestinale. Può sembrare scontata la considerazione per cui l’alimentazione ha conseguenze sulla composizione e sulla funzionalità del microbiota intestinale. Coi recenti progressi della ricerca, però, sono emerse l’ampiezza delle funzioni metaboliche, immunologiche e protettive del microbiota intestinale stesso e la sua importanza per lo stato di salute dell’individuo. Non è un caso se si parla di “asse intestino-cardiocircolatorio”, “asse intestino-fegato” e “asse intestino-cervello”: tutte espressioni nate per riassumere l’intensità dei rapporti che intercorrono tra questi organi, e l’interdipendenza del loro benessere. Gli esperti di Wellmicro hanno redatto il Dizionario del microbiota, un glossario che raccoglie le parole chiave per conoscere il microbiota intestinale e il suo linguaggio.

Scarica Il microbiota intestinale e il suo linguaggio, il Dizionario del Microbiota di Wellmicro

Una dieta bilanciata dunque può contribuire a mantenere l’equilibrio tra il microbiota intestinale e l’ospite, ma è possibile ragionare anche all’inverso: una maggiore comprensione del microbiota e una più profonda capacità di analizzarlo possono fornire indicazioni per una dieta mirata e consapevole. La condizione del microbiota intestinale dipende, per ciascuno, da fattori che comprendono tutto lo stile di vita come la dieta, l’uso di farmaci, l’attività sportiva, la qualità e quantità del sonno e altri fattori. A fronte di queste consapevolezze, medici e farmacisti sono chiamati a elaborare percorsi sempre più precisi in direzione del benessere.

I test Wellmicro, accessibili a persone di tutte le età e condizioni di salute, hanno appunto l’obiettivo di fornire valutazioni precise della composizione microbica e del suo possibile impatto sulla salute dell’individuo utili alla pianificazione di interventi alimentari e integrativi personalizzati.

L’approccio di Wellmicro si basa sullo Shotgun Sequencing, la tipologia più evoluta di metagenomica, che permette di sequenziare contemporaneamente tutti i genomi microbici presenti in un campione, fornendo una visione completa delle comunità batteriche, fungine, virali e parassitarie. Questa tecnologia è l’unica che permette di avere la fotografia completa di tutte le componenti del microbiota intestinale permettendo anche di identificare le relazioni complesse tra i diversi microrganismi.

Anche dal punto di vista tecnologico, Wellmicro è all’avanguardia e ricorre alla piattaforma Illumina – NovaSeq 6000Dx, tra gli strumenti più potenti in termini di rapidità e accuratezza del processo di sequenziamento per l’analisi metagenomica.